Asus ZenFone 4 MAx

Lo Asus ZenFone 4 Max è uno smartfone dalle linee estetiche normali, che non aggiungono nulla di nuovo a ciò che già abbiamo visto tutti in giro da diversi anni. La scocca è compatta, senza curve innovative o smussamenti funambolici nè coloriture particolari. E' uno smartfone che poggia la sua forza di penetrazione sul mercato essenzialmente sul prezzo, davvero aggressivo.

La sua architettura firmware poggia su un sistema Android, ormai il più diffuso e funzionale che troviamo sul mercato. Possiede al suo interno un processore 425, una memoria interna di 32GB, una Ram da 2GB. Insomma non è l'ultimo ritrovato della tecnica e della scienza, ma se consideriamo il prezzo a cui viene proposto un pensierino ce lo si fa eccome, anche in virtù del fatto che la memoria interna non è così male e ci potrà consentire di utilizzare simultaneamente molte app. Infatti oggi i problemi essenziali con gli smartfone sono principalmente due: la fotocamera (che sia degna di questo nome e non ci faccia rimpiangere di aver lasciato a casa la macchina fotografica o la telecamera) e la memoria interna perennemente "troppo piena". Infatti per gli amanti di Android c'è un mondo di applicazioni gratuite, una più interessante, utile e divertente dell'altra. La memoria non basta mai. Più ne abbiamo e più ne vorremmo. Purtroppo occupano spazio nella memoria del nostro smarfone e troppe volte ci siamo sentiti dire dal nostro apparecchio che non abbiamo più spazio. A quel punto che possiamo fare? cancellare qualcosa per fare posto al nuovo. Ma non è così semplice, c'è quel gioco che ci piace tanto e nel quale abbiamo raggiunto un importante livello, c'è quella funzione che tanto ci serve quando andiamo per ristoranti, insomma, nulla è necessario quanto il superfluo e non vogliamo cancellare mai niente. Ecco che allaora una memoria capiente ci torna utile. Questo piccolo congegno abbastanza economico, l'Asus ZenFone 4 Max ci torna utile.
Ha inoltre la bussola elettronica, funzione che anche se non ci serve nel bosco, dove tanto difficilmente avremmo campo, è indispensabile invece in molte applicazioni che necessitano di questo sensore, navigatori prima di tutti.
Inoltre ha al suo interno applicazioni già residenti e di collaudata utilità: sveglia, lista delle chiamate indesiderate, calcolatrice, calendario, cronometro, promemoria eventi, diario. Tutte cose che servono ma che comunque grazie al sistema Android, potete andare a scaricarvi gratuitamente nelle app store.
voto: 


Post popolari in questo blog

Samsung Galaxy A8 e A8+

Cubot P20

il GPS